Il progetto per la nostra prima missione come associazione nasce come seguito nautrale della missione 0, durante la quale abbiamo potuto riscontrare le seguenti criticità: 

  • Anziani soli e in cattive condizioni di salute 
  • Medici e strutture sanitarie inaccessibili per distanza e impegno con i feriti di guerra
  • Terapie impostate da tempo con grande difficoltà, se non impossibilità, di monitoraggio e adeguamento, nonché di approvvigionamento
  • Precarie condizioni igieniche e nutrizionali
  • Prevalenza di malattie legate alla sfera senile.

Questa prima missione ha consentito un parziale controllo sanitario, l’erogazione di raccomandazioni di educazione sanitaria e la parziale fornitura di farmaci e il seguito locale di questa missione garantisce l’approvvigionamento dei farmaci e visite mediche e assistenza infermieristica periodica e regolare. 

Scopo della nuova missione è erogare un servizio itinerante di telemedicina, con visite trasmesse a distanza a collaboratori medici, erogare cure di base, medicazioni, educazione sanitaria, controllo terapia e, successivamente, formare personale locale alla telemetria per dare continuità al progetto (donando le necessarie dotazioni).

Il progetto si articola in tre fasi, la prima delle quali é prevista per gennaio 2024 con un'operazione sul campo in Donbass per testare il sistema.